FUTURO ANTERIORE: INSTALLATI CESTINI PER IL LUNGOMARE DI ASPRA

Sono stati montati ieri, ad Aspra, i primi tre cestini d’arredo urbano, acquistati dall’associazione di volontariato “Futuro Anteriore”.

Uno dei cestini installati sul lungomare

Abbiamo intervistato uno dei soci volontari, Alba Elena Aiello che ha voluto raccontarci in che cosa consiste l’iniziativa e come è stato possibile realizzarla.

 

 

 

 

  • Benvenuta Alba, puoi spiegare ai nostri lettori come procede il progetto “Estate tutto l’anno portato avanti dalla vostra associazione?

Ben ritrovati, è sempre un piacere poter discutere di simili iniziative. Bé, in realtà non abbiamo fatto niente di diverso rispetto a quanto promesso durante l’organizzazione dell’evento di Primavera “Ciuri di tuttu l’annu”.
Abbiamo spiegato più volte che lo scopo dell’evento era appunto quello di raccogliere fondi da investire sul territorio. Ed è quello che abbiamo fatto. Ci siamo seduti, abbiamo discusso su quelle che erano le esigenze della comunità, e la prima scelta è ricaduta sull’arredo urbano, in particolare sui cestini; ne abbiamo acquistati 11 e domenica abbiamo provveduto all’installazione dei primi tre.”

  • Soltanto tre dei primi cestini sono stati montati, quando verranno installati gli altri?

Oh certamente, in realtà avremmo potuto provvedere al montaggio anche prima ma… diciamo pure che abbiamo voluto fare le cose per bene. Come volontari, stiamo provvedendo al ripristino dei pali dove appoggiano i cestini, alla verniciatura dunque, e stiamo procedendo anche con il recupero delle panchine. La salsedine e le intemperie hanno causato il degrado dell’arredo urbano pre-esistente; ovviamente abbiamo ritenuto opportuno provvedere al montaggio dei nuovi cestini solo una volta restituita bellezza al piano stenditore.

  • Vuoi sintetizzarci alcune delle iniziative che, in questi anni, avete promosso?

Con vero piacere. Abbiamo iniziato con il posizionamento delle segnaletiche che indicano l’accesso alle nostre spiagge e abbiamo contestualmente avviato iniziative di pulizia, grazie alla collaborazione dell’amministrazione e di tutti quei cittadini che desiderano poterne fruire. Abbiamo provveduto al recupero delle aiuole, le abbiamo riverniciate e, grazie alle donazioni dei cittadini, è stato possibile piantare nuove specie di piante adatte al nostro tipo di ambiente. Sono state affisse delle targhette che mirano alla sensibilizzazione e invitano al rispetto, perché per troppo tempo quelle aiuole sono state vandalizzate e trattate come basi d’appoggio.

  • E arriviamo ad oggi, dunque. Al primo traguardo significativo…

Sì, per quanto possa apparire piccolo, per noi è davvero una grande traguardo. Perché conosciamo la nostra comunità, sappiamo bene che quei cestini faranno la differenza e, non me ne vogliate, ma vorrei approfittare di questa breve intervista per ringraziare di cuore tutti i volontari che, dietro le quinte o in prima linea, hanno lavorato sodo durante questi mesi; i commercianti del territorio, tutti, sempre al nostro fianco; le associazioni della Casa del Volontariato; l’amministrazione Comunale. Insieme, siamo stati in grado di donare qualcosa alla frazione; sono certa che continueremo a fare un ottimo lavoro. È questo che significa “fare comunità”: giungere ad un traguardo, piccolo o grande che sia, con la forza e le idee di tanti singoli soggetti, accomunati dall’amore per il territorio.

Bene, Alba. Ti ringraziamo per il tempo che hai voluto dedicarci. Vi auguriamo buon lavoro.

 

Commenti

Salvatore Maggiore

24 anni, una laurea in Ingegneria Dell'Energia da condire con una magistrale ancora da completare. L'amicizia è un pilastro fondante della mia vita per cui mi dedico a dare spazio a Politica, Musica e Ambiente con cui sono in rapporti fraterni.

More Posts