La statua della discordia e i problemi della chiesa bagherese – di Giusy Chiello.

Padre Giovanni Basile, della Parrocchia Anime Sante di Bagheria è stato minacciato di morte da ignoti fedeli della parrocchia, che con il loro metodo comunicativo delle “frasi murales” gli scrivono, in un italiano sgrammaticato: ” Padre Basile Giovanni, metti la Madonna al suo posto, senno ai poko vita. Inticapato”.

Questa una delle frasi intimidatorie rivolte al Prete della Parrocchia delle Anime Sante, che ha sempre dichiarato di volere il bene dei fedeli. Padre Giovanni si è ritrovato in questa situazione, in quanto quando era ancora parroco Padre Massimiliano Purpura, la Statua di Maria Santissima Immacolata era stata spostata nell’altare laterale, lasciando il posto centrale ad un quadro antico raffigurante le Anime Sante.

Da allora i fedeli si sono divisi in due fazioni, che si fanno la guerra per il posizionamento della statua della Madonna.
Parlando con alcuni frequentatori storici della parrocchia si evince che il fatto che la statua della Madonna fosse posizionata al centro rappresentava una sorta di simbolo della Parrocchia e della Città.

 

Chi passava dalla chiesa con la porta aperta vedeva la Madonna e si sentiva protetto e benedetto.
Resta però il fatto che molti fedeli, nonostante ciò, ritengano che questo non sia un motivo di astio e odio nei confronti dei parroci, in quanto non è il posto dove è posizionata una statua a rendere una comunità religiosa migliore.
Dall’altro lato gli ortodossi di “Maria Santissima Immacolata sull’altare maggiore” non demordono e continuano la loro battaglia.

Da credente e cittadina bagherese mi chiedo se sono davvero questi I problemi che la chiesa bagherese dovrebbe affrontare. Mi pongo il problema di come molti credenti non saltino dalla sedia quando si parla di pedofilia e violenza da parte di preti e religiosi. Mi chiedo perché i credenti non pensino al bene dei bisognosi e si attacchino a problemi materiali come questi. Una volta un parrocchiano della Anime Sante mi ha chiesto da che parte stessi.

Io ho risposto che sto dalla parte di Gesù. Se tutti stessimo dalla Sua parte forse non staremmo neppure parlando di questo.
Gesù Cristo è esempio di umiltà e aldilà di ogni credo religioso, ritengo che questo debba essere sempre l’esempio da seguire.

 

GIUSY CHIELLO

Commenti

Redazione

Il nostro team, composto da giovani bagheresi, ha scelto questo nome proprio per riportare in vita lo spirito e l’importanza dell’antico Stratunieddu nel nuovo locus del sapere, il Web. Il nuovo blog di informazione si propone di informare i cittadini di Bagheria, e delle zone limitrofe, su ciò che accade intorno a noi.

More Posts

Follow Me:
Facebook