Filantropia: Donati 5057 Bitcoin per un valore di 86 Milioni di dollari!

Si fa un gran parlare in questi giorni di Bitcoin, la criptovaluta inventata da Satoshi Nakamoto che continua a battere record, attestandosi a circa 18.000$ per pezzo in questo momento, rispetto allo scambio con le monete tradizionali.

Bitcoin è una moneta virtuale, indipendente per sua natura da qualsiasi ente di controllo centrale che basa la sua forza sui nodi di rete sparsi per tutto il mondo e che costituiscono l’universo Bitcoin.

Bitcoin è incorruttibile, sfrutta la propria crittografia per gestire gli aspetti funzionali, dalla generazione di nuove moneta sino alle transazioni. I Bitcoin possono essere spediti in ogni angolo di pianeta con un’operazione che richiede pochi minuti.

Il valore del Bitcoin è identico per un cittadino Africano tanto quanto per un cittadino Europeo, non è soggetto all’influenza della politica di una particolare nazione e potrebbe garantire, con le altre criptovalute come Ethereum o Litecoin, uno stravolgimento del sistema finanziario per come lo intendiamo.

Vi ricordate del colosso Blockbuster? Miliardi di dollari di fatturato, una generazione segnata dal noleggio dei film, sembrava intramontabile, venne lo streaming e portò via con se Blockbuster. Dallo streaming illegale si passò poi ai ripari con la creazione di portali di broadcasting quali Netflix o Amazon Video che hanno rivoluzionato il mondo dello streaming e dei profitti.

Oggi Bitcoin viene demonizzato e fortemente osteggiato, si leggono ogni giorno notizie che lo legano alla criminalità  come se gli Euro ai criminali non piacessero più.

Vedete bene Matteo Messina Denaro a farsi pagare in Bitcoin d’altronde, no? 

Quali sono i rischi del Bitcoin è ancora troppo presto per predirlo, potrebbe sostituire il concetto di moneta per come lo concepiamo o potrebbe non imporsi e cadere in declino. Di sicuro però  è nostro interesse far luce, in controtendenza con quanto avviene sui media tradizionali, con la filosofia del Bitcoin.

Bitcoin nacque col concetto di distribuire ricchezza fra gli utenti del sistema, chiunque poteva essere in grado di divenire parte della rete producendo Bitcoin e favorendo lo scambio dei Bitcoin lungo la rete. Oggi, per una questione economica, risulta particolarmente difficile inserirsi in questo meccanismo per via dell’enorme valore assunto dal Bitcoin col passare del tempo.

Non deve averlo dimenticato però questo utente di Reddit.com che si è reso protagonista di un’iniziativa particolare donando 5057 bitcoin per un valore di 86 milioni di dollari 

Ciao!
Ricordo di aver iniziato con i Bitcoin qualche anno fa. Quando Bitcoin ha rotto le soglie di scambi importanti per la prima volta, ho pensato che fosse un momento trionfale per Bitcoin. Ho osservato e ammirato il salto di prezzo a $ 15 .. $ 20 .. $ 30 .. Eeeek !!!
Oggi, vedo uno scambio di 17.539$ per BTC. A volte non credo ancora alla realtà. Bitcoin mi ha cambiato la vita, e ho molti più soldi di quanti ne possa mai spendere.
I miei obiettivi, obiettivi e motivazioni nella vita non hanno nulla a che fare con avere XX milioni o essere i grandi ricchi.
Quindi mi sto dedicando a qualcos’altro: donando la maggior parte dei miei bitcoin a cause benefiche. Ho creato il  🍍 The Pineapple Fund.
Sì, l’ho creato donando l’equivalente di  86 milioni di dollari in beneficenza 🙂
Finora, The Pineapple Fund ha:
Ha donato $ 1 milione a Watsi, una tecnologia di costruzione di beneficenza straordinariamente innovativa per finanziare l’assistenza sanitaria universale.
Ha donato $ 1 milione a The Water Project, un’organizzazione benefica che fornisce progetti idrici sostenibili alle comunità sofferenti in Africa
Donato $ 1 milione al FEP, difendendo i diritti e la segretezza degli utenti di Internet, combattendo per la neutralità della rete e molto più
Ha donato $ 500k alla BitGive Foundation, un progetto di beneficenza che sfrutta la tecnologia bitcoin e blockchain per la filantropia globale.
Se conosci un ente benefico non profit registrato, incoraggiali a iscriversi sul sito web del fondo! Mentre preferisco sostenere gli enti di beneficenza registrati, sono aperto a sostenere anche cause di beneficenza. Dai un’occhiata al sito web 🙂
🍍 https://pineapplefund.org/
Tutte le transazioni sono pubblicate sul sito web per la massima trasparenza 🙂
Edit: Pineapple Fund non effettua donazioni a privati. Si prega di non pubblicare i vostri indirizzi o PM.

Bitcoin sfrutta la tecnologia Blockchain per funzionare, un registro pubblico e accessibile da chiunque composto da blocchi, l’uno legato con l’altro in ordine cronologico, che attraverso la crittografia gestisce le operazioni con i Bitcoin e ne garantisce il funzionamento.

Blockchain, è fondamentalmente un registro aperto e distribuito che può registrare le transazioni tra due parti in modo efficiente, verificabile e permanente.
Proprio attraverso questo registro siamo stati in grado di risalire alle transazioni in oggetto e verificare che effettivamente 5057 Bitcoin siano stati inviati e devoluti in beneficenza.
Complimenti per questo gesto encomiabile che si spera faccia un po’ di luce sulla filosofia alla base del Bitcoin e allontani chi lo vuole dipingere come strumento al servizio di organizzazioni criminali.
Commenti

Salvatore Maggiore

24 anni, una laurea in Ingegneria Dell'Energia da condire con una magistrale ancora da completare. L'amicizia è un pilastro fondante della mia vita per cui mi dedico a dare spazio a Politica, Musica e Ambiente con cui sono in rapporti fraterni.

More Posts