Crociere di opportunità – A Palermo l’VIII edizione dell’Italian Cruise Day

Si é aperta ieri mattina, presso il Grand Hotel Villa Igiea, la VII edizione dell’Italian Cruise Day. La giornata ha avuto inizio con i saluti istituzionali di Leoluca Orlando – Sindaco di Palermo e Zeno D’Agostino – Presidente Assoporti.

Questa edizione è stata organizzata in partnership con l’Autorità Portuale del Mare di Sicilia Occidentale.

 

L’Italian Cruise Day è il forum annuale di riferimento in Italia per il comparto crocieristico, ideato e organizzato da Risposte Turismo – società di ricerca e consulenza a servizio della macroindustria turistica.

 

Il programma di questa VII edizione ha previsto diversi punti di discussione come gli elementi su cui puntare per attrarre la domanda italiana e la prospettiva degli agenti marittimi, individuando criticità e punti di forza dei porti italiani, priorità e richieste delle compagnie di crociera, servizi necessari e accessori, prospettive per il futuro della portualità italiana.

Il programma ha anche previsto una discussione sulle strategie delle città portuali e la consegna del “Premio di Laurea Italian Cruise” e del “premio di Laurea Assoporti”.

 

Oltre all’importanza dell’evento che si é svolto ieri a Palermo, e che rende il capoluogo siciliano orgoglioso di ciò, importanti sono le parole dichiarate dal Country manager di Msc, Leonardo Massa. Ha dichiarato infatti che Il 21 novembre MSC Meraviglia arriverà per la prima volta a Palermo per dare il via a un ciclo di crociere settimanali nel Mediterraneo d’inverno. La nave infatti partirà ogni martedì da Palermo per una crociera con tappe a La Valletta (Malta), Barcellona (Spagna), Marsiglia (Francia), Genova, Civitavecchia e Palermo. Nel corso della stagione invernale 2017/2018 effettuerà 21 scali a Palermo. Nel 2018 la Sicilia resta dunque al centro delle strategie di MSC Crociere, che ha programmato per le sue navi 97 scali, generando una movimentazione di 425.000 passeggeri tra Palermo e Messina.

 

Questa notizia ed i dati relativi ai passeggeri che approderanno in Sicilia non possono far altro che farci sperare in un 2018 ricco. Il tutto si va sicuramente ad aggiungere alle buone prospettive sul turismo siciliano di cui abbiamo discusso qualche articolo fa.

 

Non vediamo dunque l’ora che questo 2018, così promettente, abbia inizio.

Commenti

MariaTeresa Mineo

26 anni. Mi occupo di turismo ed eventi. Amo viaggiare, ascoltare e raccontare storie

More Posts