BUONI SCONTO SU INSTAGRAM? ECCO COME VI TRUFFANO

Instagram è il social più in voga del momento: conta ben 700 milioni di utenti e il trend è in costante aumento.

Brand famosi e non, da tempo utilizzano i propri profili per pubblicizzare prodotti e offerte e per incrementare il numero di clienti su questa piattaforma che grazie alla sua semplicità, basata sulla semplice pubblicazione di contenuti visivi, riesce a raggiungere in maniera istantanea (da ciò si può intuire il perché del nome “Instagram”) gli utenti a seconda dei loro interessi.

Instagram rappresenta una vera e propria miniera d’oro per chi vuol guadagnare sfruttando like, seguaci e visualizzazioni, e ha creato un mercato che negli ultimi anni è aumentato in maniera esponenziale vantando un flusso monetario molto grande. Una vantaggiosa opportunità in mano non solo ai già citati brand, ma a chiunque abbia contenuti da mostrare al grande pubblico della piazza virtuale del web.

Social media manager, influencer, fashion blogger sono solo alcune delle nuove figure professionali nate grazie a Instagram e di cui tutti abbiamo sentito parlare negli ultimi tempi grazie alla loro comparsa sulle cronache nazionali: Chiara Ferragni è sicuramente la più celebre grazie ai riconoscimenti che ha ricevuto anche fuori dai confini italiani, ma è impossibile non citare Gianluca Vacchi  o un altro fashion blogger, Mariano Di Vaio.

FALSI PROFILI PER FALSE PROMOZIONI

Come in ogni mercato, anche in quello istantaneo del popolare social esistono truffatori che ne sfruttano i meccanismi e, soprattutto, l’ingenuità dei suoi utenti per guadagnare soldi.

Alcuni profili fake che in questi giorni hanno raggiunto migliaia di Followers

Nelle ultime settimane hanno spopolato profili che si spacciano per popolari brand internazionali come Amazon, Nike o Apple, che promettono buoni sconto molto generosi (alcuni arrivano fino a €150!!!) in cambio di un semplice click per diventare seguaci della pagina e di uno screenshot della stessa da pubblicare nelle proprie storie.

 

Questi profili riescono a raggiungere grandi numeri di seguaci (com’è possibile notare dalle foto) sfruttando la condivisione virale da parte degli ignari utenti che, entusiasti per la convenienza dell’offerta, spingono involontariamente i propri amici virtuali a compiere le medesime azioni.

Un altro stratagemma utilizzato da queste pagine fake è quello di inviare messaggi contenenti finti codici sconto che gli utenti dovranno a loro volta ripubblicare sul proprio profilo; è possibile accorgersi dell’inutilità di questi codici quando essi vengono utilizzati, ma in un social come già detto “istantaneo” quale Instagram, questi fanno il giro della piattaforma ancor prima che gli utenti ne abbiano appurato l’attendibilità.

Pagina Fake della Nike che dispensa codici sconto agli utenti

 

CHI CI GUADAGNA?

Uno dei motivi per cui gli utenti si lasciano ingannare facilmente da queste truffe, è che apparentemente nessuno sembrerebbe guadagnarci da queste manovre dato che non vi è alcun scambio di soldi. E anche voi lettori a questo punto vi starete chiedendo la stessa domanda: come si guadagna promettendo falsi coupon? E chi?

Per rispondere a questa domanda bisogna fare un breve passo indietro, direttamente all’inizio dell’articolo; ho spiegato che Instagram è una piattaforma attraverso cui chiunque può pubblicizzare un brand, un prodotto o anche solo la propria persona e ottenere immensa visibilità con cui avere grossi introiti economici. La visibilità oggi si misura in “seguaci”, followers o fan, e “likes”, proprio quella che questi profili fake hanno ottenuto grazie alla loro truffa.

 

 

 

Cominciate a capire?

Le opportunità di guadagno sono innumerevoli, la più utilizzata è quella di rivendere i profili che contano centinaia di migliaia di seguaci ad altre aziende o utenti che cercano visibilità.

 

COME RICONOSCERE UN PROFILO FAKE? E UNA TRUFFA?

Profilo certificato di H&M

La prima risposta a questa domanda, la più semplice, l’avrete sentita così tante volte che ormai dovrebbe essere un dogma : NESSUNO REGALA NIENTE A NESSUNO!!

L’altra regola da tenere a mente è che i profili ufficiali delle grandi aziende sono facilmente riconoscibili perché è presente una spunta blu a destra del loro nome. Essa a significare che Instagram ha verificato quelle pagine e appartengono veramente a chi dicono di essere.

 

 

 

 

Ci impegneremo, come nostra passione,  a sorvegliare ed informarvi su eventuali nuove truffe, specie se più dolorose, che i nostri lamer metteranno in campo in futuro sui Social di larga diffusione.

 

Stefano Morana

Commenti

Stefano Morana

Poco più che ventenne, sono un gran simpaticone con tante idee in testa. Appassionato di musica e suonatore (musicista "suona" fin troppo professionale) da molti anni, mi esibisco in giro per il mondo...più o meno. Nella mia testa occupano spazio tante altre passioni, politica e società più di tutte, ma anche cinema, tecnologia e comunicazione. Ah, sono inoltre un universitario in crisi.

More Posts

Follow Me:
Facebook