Fantacalcio 2017/18: come un tifoso diventa Fanta-Allenatore

Il 19 agosto 2017 è cominciata la serie A.

 

Tifosi, appassionati, scommettitori si destano dopo il periodo di stasi precampionato e, aspettando la chiusura del calciomercato, riprendono la propria attività preferita: seguire le partite del campionato italiano.

Finalmente.

 

Quest’anno per me, però, avviene qualcosa di diverso, non seguirò le partite con il mio solito fare, prestando attenzione maggiormente sulla mia squadra del cuore e soffermandomi poco di più sulle squadre favorite al podio, perchè?

Perchè quest’anno sono un fanta-allenatore.

Ebbene sì, alla veneranda età di 26 anni suonati comincio anche io l’esperienza da fanta-manager di una squadra.

Sono curioso di capire quali dinamiche psicologiche scatteranno in me, se il tifo per la mia squadra preferita possa vacillare al gol del mio attaccante proprio contro quella squadra con cui ho riso, sofferto, lottato da sempre.

Affascinante.

 

Quello che ho potuto capire, ancor prima di iniziare la prima asta di questa mia prima lega fantacalcistica è che questo sport fantasy è sentito al pari del campionato stesso, lo testimoniano i numerosi meme su facebook, le leghe di alcuni amici che durano da dieci anni, i video su youtube di consigli e dritte sui giocatori da puntare e la robusta mole di informazioni che bisogna studiare per non arrivare impreparati all’asta.

 

Per dare quindi un piccolo aiuto, a chi come me, non è ferratissimo in materia fantacalcio, proporrò qui di seguito tre nomi (o più) per ruolo – in ordine sparso – da tenere d’occhio, non si sa mai che possano esservi d’aiuto durante l’asta della vostra lega.

Portieri:

Sirigu, Torino: torna in Serie A un portiere di sicura qualità, forte fisicamente, sarà la prima scelta del Torino e se dovesse essere la vostra, vi accompagnerà fra i pali per tutta la stagione.

Mirante, Bologna: è un portiere di bassa classifica, ne sono consapevole, ma il Bologna quest’anno ha puntato a migliorare il reparto difensivo con innesti di qualità Gonzalez e De Maio, che non provengono certo dalle stagioni migliori, ma hanno dimostrato nelle stagioni passate di essere giocatori affidabili.
Da prendere insieme almeno ad un altro portiere titolare.

Berisha, Atalanta: poco da dire, sono sicuro che possa giocare un campionato all’altezza di quello passato, una certezza.

 

Difensori:

Rodriguez, Milan: batte le punizioni, sa fare bene sia in fase di possesso palla, sia in fase difensiva, batte le punizioni e crossa bene. Consigliatissimo.

Barreca/Murru Torino, Sampdoria: entrambi giovani che dovrebbero essere titolari nelle loro rispettive squadre. Miha ha sempre fatto bene quando ha cercato di scovare i talenti delle giovanili delle squadre che ha allenato, Barreca non è da meno. Ottimo innesto.
Murru dovrebbe essere il terzino sinistro titolare della Samp, l’anno scorso a Cagliari ha fatto bene, può riconfermarsi sicuramente anche con i blu-cerchiati.

Acerbi/Caldara Sassuolo, Atalanta: due nomi caldissimi per la difesa, il primo per una media voto ottima, il secondo per i sette gol l’anno scorso. Non c’è da aggiungere altro, prendete uno dei due centrali e non ve ne pentirete.

 

Centrocampisti

Milinkovic-Savic, Lazio: considerato da molti come il vero crack della stagione 2017/18 per il fanta-sport preferito dagli italiani, sarà uno di quei giocatori per il quale l’asta sarà accesissima, fantamedia ottima e la  proposizione negli inserimenti, non fatevelo sfuggire.

Ciciretti, Benevento: tenete d’occhio questo ragazzino, non spendeteci troppo, ma provate a prenderlo. In serie B ha fatto 6 gol e 12 assist, la serie B non è la serie A, ma personalmente credo che possa riservare qualche bella sorpresa.

Jankto, Udinese: potrebbe essere l’anno della sua esplosione, il giovane centrocampista sa giocare sia in mezzo al campo che come esterno, sarà – secondo me – quindi un titolare fisso alla corte di Del Neri.

 

Attaccanti

Falcinelli, Sassuolo: l’anno scorso ha stupito a Crotone, questa stagione parte come titolarissimo e tutta la squadra giocherà per mandarlo in porta, secondo me, dovreste puntarci forte, affiancandolo ad un top tier.

Kalinic, Milan: nonostante la competizione con A.Silva, Kalinic dovrebbe essere il nome che entra dal primo minuto per Montella, è un giocatore solido, l’anno scorso a Firenze ha totalizzato 15 gol. Approdato a questo nuovo Milan, non può che fare meglio, affiancatelo ad un top tier e non ve ne pentirete.

Thereau, Udinese: anche qui poche parole da spendere per presentare quest’attaccante, prendetelo come terzo attaccante ed avrete una certezza che durante campionato potrebbe farvi fare il salto di qualità per puntare dritti al podio.

Fabio Aiello

 

Commenti

Fabio Aiello

Comunicatore, Content Creator, Attore teatrale, Aspirante Grafico. All’apparenza una persona impegnata, si nasconde in realtà un fanatico nerd: giocatore di Ruolo, appassionato di Cinema, Calcio e VideoGames. Dopo la laurea in Comunicazione sta ancora cercando di capire come sfruttare le sue competenze: ammesso che ne abbia davvero.

More Posts